Sesso in estate

Il sesso in estate si fa meglio: può sembrare un banalissimo clichè ma in realtà sono studi scientifici a confermarne la veridicità.

 

sesso in estate

Corpi abbronzati, vestiti succinti, giornate più lunghe e più tempo libero: la maturità è andata, chi doveva dare gli ultimi esami all’università ha finalmente finito e chi sta lavorando forse aspetterà ancora qualche giorno ma anche per questi ultimi le vacanze sono ormai alle porte.

Ma che sia in vacanza o in città, il sesso d’estate si fa meglio, aumenta il desiderio e migliorano le performance.

Ma perchè proprio d’estate?

Ce lo spiegano sessuologi e studi scientifici. In estate le giornate sono più lunghe, c’è più luce e  aumenta la produzione di testosterone. La maggiore esposizione al sole aumenta infatti la produzione di vitamina D  che determina livelli superiori di testosterone che per entrambi i sessi è l’ormone che fa aumentare il desiderio sessuale.

E allora, lasciate andare i freni inibitori e uscite alla ricerca di nuove avventure o di nuovi posti, più intriganti, dove soddisfare i vostri desideri e spingervi in trasgressioni che mai avreste pensato di vivere.

Abbiamo già parlato del sesso in acqua: che sia in piscina o in mare, la cosa da ricordare è che il fatto che si stia facendo l’amore in acqua non ci deve far sentire protetti da gravidanze indesiderate o da malattie. Anche in acqua, se durante il rapporto l’uomo eiacula senza preservativo si corre il rischio di contrarre gravidanze indesiderate o malattie sessualmente trasmissibili.

Quindi, qualunque sia il posto scelto e il partner ricordate di proteggervi, usate il preservativo: tra tutti gli strumenti anticoncezionali è quello più facilmente reperibile, si può acquistare ovunque, può essere portato in valigia sia dalle donne che dagli uomini ed è l’unico che protegge anche da malattie sessuali, un elemento non di poco conto se si parla di avventure estive.

Commenti