Verifica che il preservativo sia utilizzabile: ecco come fare!

Il preservativo è di fondamentale importanza mentre fai l’amore. O se pensi che, anche lontanamente, possa essere la serata giusta per fare sesso, allora è bene che tu ne abbia sempre uno con te, a portata di mano.
Ovviamente il preservativo non deve essere scaduto, in primis, e va conservato nel giusto modo – come abbiamo già spiegato precedentemente – lontano da fonti di calore estremo o, al contrario, freddo estremo.
In questo articolo ti suggeriamo alcuni piccoli accorgimenti per controllare che il preservativo sia valido, quindi utilizzabile, senza che tu incorra in spiacevoli episodi.

L’acquisto del preservativo

Che tu decida di acquistarlo online o in farmacia o al distributore sotto casa, non arrivare impreparato a questo momento.
I profilattici hanno una data di scadenza, che è riportata sia sulla confezione che sul foil del singolo preservativo, indicando sia il mese che l’anno: se hai intenzione di fare scorta, accertati che sia piuttosto lontana la scadenza, ovvero che tu riesca ad utilizzarli tutti nei giusti tempi.
Un preservativo scaduto non va utilizzato per un semplice ma essenziale motivo: il lubrificante che di solito avvolge ciascun condom sarà, certamente, secco. È dunque più alto il rischio di rottura, in quanto il profilattico avrà perso la sua elasticità.
Controlla anche i preservativi che hai abilmente conservato nei posti più impensabili della tua stanza, per non farli trovare da occhi indiscreti: se sono scaduti, smaltiscili correttamente!
Se sai qual è la tua taglia di profilattico, quella che usi da sempre e che ti calza a pennello, non rischiare di utilizzare un preservativo che sia più piccolo o più grande – solo perchè, ad esempio, l’hai ritrovato in un angolo remoto del cassetto con somma sorpresa o te ne hanno passato uno all’occorrenza. Il rischio che qualcosa vada storto è più alto con un preservativo non della giusta taglia. Quindi prima di fare l’amore verifica sempre la taglia del condom.

prima di usare il profilattico segui i nostri consigli

Aprire il preservativo

Occorre essere accorti anche quando si sta per aprire il preservativo appena acquistato. Una piccola premessa: se l’hai conservato nel beauty della tua ragazza, ad esempio, perché ti sembrava più sicuro di un fortino, insieme a pinzette per sopracciglia, trucchi, lime per le unghie, sii doppiamente attento a verificare che l’involucro del preservativo non sia tagliato o danneggiato. Se dovesse riportare tagli o buchi, il nostro consiglio è di gettarlo via anche se non è scaduto, poiché potrebbe aver subìto danni anche il preservativo stesso e non solo il foil.
Il preservativo non va mai aperto con oggetti affilati o appuntiti: dimentica le forbici e anche metodi più spartani tipo i denti o unghie lunghe. C’è l’apposita apertura facilitata dal tratteggio che sveltisce l’operazione.

Un’altra verifica utile da compiere prima di usare il preservativo è quella di toccarlo con delicatezza mentre è ancora nella sua bustina e verificare che scivoli, spostandosi. Questo è indice di una buona lubrificazione ancora presente, quindi il preservativo è valido.
Se ritieni, poi, che sia necessario altro lubrificante puoi sempre decidere di aggiungerne una dose direttamente sul profilattico.

Commenti