Come si usa il preservativo

Il corretto funzionamento del preservativo dipende dalla sua conservazione e dal suo corretto utilizzo. Bastano poche regole per essere veramente sicuri che funzioni nel modo giusto.

Quando si usa il preservativo?
Il preservativo si indossa prima di ogni rapporto sessuale (vaginale, anale o orale che sia) una volta raggiunta l’erezione, senza aspettare che si arrivi all’eiaculazione, poiché anche durante i preliminari ci può essere la fuoriuscita anticipata di liquido seminale.

PRIMA DI INDOSSARLO

  1. Conservare il preservativo in un luogo fresco e asciutto ed evitare di esporlo ai raggi solari o di conservarlo in portafogli o tasche dove potrebbe essere soggetto a calore o a frizione.
  2. Prima di usare il preservativo, controllare la data di scadenza: anche i profilattici, essendo dispositivi medici, hanno una data di scadenza che deve essere rispettata, anche se questa solitamente è a lungo termine, solitamente è di 5 anni dall’anno di fabbricazione del profilattico.
  3. Prima di aprire l’involucro di alluminio del preservativo, lavarsi le mani.
  4. Prima del rapporto, aprire il foil facendo attenzione a non danneggiare il preservativo con denti, unghie, anelli o altro materiale tagliente ed estrarre con cura il preservativo.
  5. Non srotolare il profilattico prima di indossarlo, srotolarlo solo una volta appoggiato sul pene eretto.

Prima di indossare il preservativo, fate attenzione a poggiarlo sul pene e a srotolarlo dal verso giusto: l’arrotolatura del lattice deve essere rivolta verso l’esterno!

Se avete sbagliato a srotolarlo, buttate il vostro preservativo e usatene uno nuovo, potrebbe essersi posato del liquido seminale sulle pareti interne, poi rivolte verso l’esterno nel tentativo di riutilizzare il vostro profilattico.

COME INDOSSARLO

  1. Appoggiare il profilattico sul pene eretto tenendo premuto tra pollice e indice il serbatoio posto all’estremità.
  2. Continuando a stringere tra le dita il serbatoio, srotolare il preservativo fino alla base del pene.
  3. Accertarsi che il preservativo aderisca perfettamente al pene senza pieghe o bolle d’aria, in particolare sul glande.
  4. Prima della penetrazione, assicurarsi dell’integrità del preservativo.

COME TOGLIERLO

  1. Subito dopo l’eiaculazione, sfilare il pene ancora in erezione avendo cura che il preservativo non si sfili: tenendolo fermo con le dita alla base si eviterà di far fuoriuscire lo sperma che è all’interno del profilattico e si eviterà anche che il preservativo rimanga all’interno della vagina.
  2. Far scivolare il preservativo fino a toglierlo del tutto, annodarlo alla base e verificarne l’integrità: nel caso in cui risulti danneggiato, gli spermatozoi possono esser fuoriusciti dal preservativo e aver raggiunto la cellula uovo. Per non incorrere in gravidanze indesiderate, la donna potrà ricorrere alla pillola del giorno dopo, previa prescrizione medica.
  3. Infine gettare il preservativo nei rifiuti normali: non gettarlo nel WC, il preservativo non è biodegradabile.

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=Zg8Twkd9jNw”]

1 Commenti