Cosa fare se il preservativo è rimasto dentro

Hai appena consumato forse il miglior rapporto sessuale del mese, anzi no, della tua vita..ma ti rendi conto – con la tua partner – che, ad orgasmo terminato e quando è giunta l’ora di “battere in ritirata”, il preservativo non viene via con te perchè è appunto rimasto dentro la vagina della morosa, incastrato.

Succede davvero di rado, per fortuna, e le cause sono da imputare alla taglia del preservativo non adatta, in quanto troppo grande di sicuro e che, quindi, non permette al profilattico di restare lì dov’è.

Il momento splendido ed appagante che avete vissuto e condiviso, in men che non si dica, potrebbe tramutarsi in un incubo ad occhi aperti: non permettete che ciò accada!

Preservativo rimasto dentro? Si risolve!

A fatto avvenuto, ci sono almeno 5 cose da poter fare per rimediare, scopriamole!

  1. Nessuna ansia o panico o nervosismo. Prima essenziale avvertenza in questi casi è quella di mantenere la lucidità e la calma, a tutto c’è una soluzione, anche al preservativo rimasto dentro!
  2. Lavati le mani e prova a recuperarlo servendoti delle dita. Quindi anche con l’aiuto di un lubrificante, se pensi di averne bisogno per facilitare l’operazione di estrazione, introduci in vagina le dita e compi movimenti verso l’esterno.
  3. Fatti aiutare dal partner. Se non sei riuscita da sola ad individuare l’intruso, lascia che il tuo compagno di intimità ti aiuti: torcia in testa in stile speleologo e tanta buona volontà e delicatezza.
  4. Lo sai che fare squat può senza dubbio esserti d’aiuto? Infatti, questo esercizio porta alla contrazione dei muscoli del pavimento pelvico che favoriscono l’espulsione o almeno la discesa verso il basso del preservativo.
  5. Ultimo, ma non ultimo consiglio da adottare, è quello di chiamare un medico ginecologo che possa, con appositi ferri del mestiere, estrarre il preservativo rimasto incastrato ed infondere nuovamente serenità ed il sorriso nella coppia.

Noi consigliamo, ad ogni modo, di contattare sempre e comunque il medico per essere certi che tutto sia andato per il meglio e per non incorrere nel rischio di una gravidanza indesiderata, qualora il liquido seminale si fosse riversato.
Altro suggerimento non meno importante è quello di acquistare il preservativo della giusta taglia: le misure del preservativo sono importanti ed ognuno può sapere quale sia la propria taglia di profilattico facendo una semplice misurazione della circonferenza del pene eretto e contattando rivenditori esperti, anche online, come kondom.it – in grado di fornire informazioni dettagliate e precise a riguardo, con estrema professionalità.

Commenti