Preservativi in aereo: posso portarli

Siamo a ridosso delle vacanze estive e, si sa, nel fare il bagaglio sorgono tanti dubbi su cosa è ammesso portare in aereo – ed in che misura – e cosa no.
Di sicuro un aspetto che in vacanza proprio non si può trascurare è quello del benessere, psico-fisico ed il sesso, diciamocelo, è proprio una trave portante nella costruzione di una splendida vacanza di puro relax.

Rallegratevi: i preservativi possono essere trasportati in aereo, scopriamo insieme giusto qualche accortezza in più.
Sappiamo che i profilattici sono nemici delle alte e basse temperature, quelle insomma presenti nelle stive degli aerei: il lattice e altri materiali con cui sono realizzati possono deteriorarsi o indebolirsi, con conseguente cattiva efficacia del dispositivo al momento dell’uso. È possibile, infatti, che in seguito il preservativo si rompa con molta più facilità. Non a caso, le stesse aziende che producono profilattici, segnalano sulla confezione di tenerli sempre a temperature normali e mai “incandescenti” e prolungate.
Le temperature delle stive sono variabili: se sono adibite al trasporto anche di animali, ad esempio, saranno riscaldate. Nulla vieta, però, di chiedere delucidazioni in merito proprio alla compagnia di viaggio con cui partirete, circa le temperature raggiunte in stiva e le modalità di trasporto dei bagagli.

Se li avete portati comunque in stiva, sprezzanti di ogni pericolo o raccomandazione, allora almeno prima di utilizzare i vostri preservativi apritene uno: osservatelo. Verificate se l’involucro è gonfio o, al contrario, se vi sembra che si sia svuotato: potrebbe essersi alterato il lubrificante ed il preservativo abbia perso la sua elasticità. Non utilizzatelo!
Se pensate di portarli nel bagaglio a mano, state tranquilli, il lubrificante contenuto in ogni profilattico non raggiunge il massimale consentito del trasporto dei liquidi.
Altra storia, invece, se decidete di portare anche una boccetta di lubrificante in più – che non si sa mai e fate bene: questa segue le regole dei liquidi, quindi non oltre i 100 ml ed inserite la bottiglietta in una pochettetrasparente. Il totale complessivo dei liquidi consentito in un viaggio aereo per persona è di 1 litro.

Pronti a partire? I preservativi non destano sospetti agli scanner e, se pur vi chiedessero per altre ragioni di aprire il bagaglio a mano, via l’imbarazzo! Non c’è nulla di male a voler fare sesso sicuro.

Trasportare preservativi in aereo non è reato: usarli in aereo, beh…lo sapete già!

Commenti